DIVENTARE ELEFANTI (Goonies Never Say Die)

E' da un po' che è difficile leggere il giornale la mattina. O aprire qualsivogliasitodinformazione.com . E' come quando devi prendere lo sciroppo che ti disgusta: lo sai che stai per provare schifo, è lì dietro l'angolo, ma è necessario.Bisogna sapere, di più, occorre essere con-sapevoli. E mettiamoci pure il fatto che oggi bisogna preoccuparsi e occuparsi delle fonti costruendosi una piccola bussola per districarsi nella quantità sconfinata d'informazione. Eppure a vedere tutto ciò di differente che accade in ogni singolo centimetro del globo si rischia di rimanere paralizzati dalla paura e dallo sconforto. Ed ecco che in massa abbiamo trovato due soluzioni: o iene o struzzi. O ci si arma di un cinismo a tenuta stagna o si ficca la testa bene immersa nella terra, bene dentro. Quello che mi chiedo è se ci sia un modo per stare qui, presenti a noi stessi e alla nostra Terra senza far finta di nulla e senza abbandonarsi alla paura. Ovviamente io credo di sì. Bisogna diventare elefanti. "Con l'elefante, glielo dicevo già l'altro giorno, è diverso, in un elefante ci sono due elefanti, uno che apprende ciò che gli viene insegnato e l'altro che persisterà nell'ignorare tutto, E questo, tu, come lo sai, Ho scoperto di essere tale e quale all'elefante, una parte di me apprende, l'altra ignora ciò che l'altra parte ha appreso, e tanto più continua a ignorare quanto più tempo continuerà a vivere" ( Josè Saramago, Il Viaggio Dell'Elefante) Right on. Impari che quando corri rischi di cadere, ma quando corri ti d e v i dimenticare di averlo imparato. Dobbiamo sapere, e sapere quando far finta di non sapere. Per poter rischiare. E la bellezza, io credo, nasce quando ci si prende un rischio. Di usare una parola nuova, di tracciare una linea diversa, di fare qualcosa. E questo è quello di cui abbiamo bisogno, anche il più cinico degli stronzi. Perchè per vivere qui, bisogna vivere respirando un'utopia polverizzata, pulviscolare, che essendo ou-topia non è in nessun luogo, ma è ovunque . "E farlo durare e dargli spazio". Finirà sempre così, io torno sempre a Calvino. Se ti dimentichi che ci stai rischiando la vita, il tesoro alla fine lo trovi. "Goonies never say die"